Articolo


Sezioni: ,

Presentazione di Risen 2 alla stampa italiana

Come vi avevamo anticipato in questa notizia, Deep Silver ha presentato ufficialmente alla stampa italiana Risen 2: Dark Waters, in data 20 Ottobre 2011, presso i nuovi uffici Koch Media a Milano. Di seguito vi proponiamo alcuni estratti degli articoli scritti dalle testate videoludiche che hanno partecipato all’evento, oltre a qualche nuovo screenshot. [ Leggi il resto dell’articolo! ]
Sezioni: ,

Una vita da pirata in Risen 2: Dark Waters

Grazie ad una segnalazione su World of Risen, abbiamo saputo che IGN ha pubblicato una nuova anteprima dedicata a Risen 2. Ci sono anche 3 nuovi screenshot con un soggetto molto interessante, uno gnomo!

La trasformazione di Risen in un’avventura da pirata spaccone suggerisce un approccio più accessibile al gioco di ruolo, rispetto a quello usato dagli sviluppatori Piranha Bytes in Gothic. Risen 2: Dark Waters è ancora un RPG nel tradizionale stile da PC, ma è stato progettato per guidare i giocatori in maniera più effettiva senza sacrificare la complessità. I cambiamenti hanno a che fare soprattutto con la struttura e il ritmo di gioco: laddove Risen mostrava un’enorme isola da esplorare sin dall’inizio, Risen 2 ha un mondo più grande che vi “nutrirà un boccone alla volta”, aprendosi gradualmente man mano che cresce la vostra esperienza di gioco.

[ Leggi il resto dell’articolo! ]
Sezioni: ,

Risen 2 al GamesCom: la preview di PCGames

Risen 2: Dark Waters è presente al Gamescom 2011 di Colonia. I redattori di PCGames hanno dato un’occhiata al gioco e qui svelano cosa è legittimo attendersi dall’avventura piratesca dei Piranha.



In Risen 2: Dark Waters non è necessario sconfiggere i nemici in combattimento corpo a corpo, ma si può ricorrere anche alle armi da fuoco.

Risen 2: Dark Waters, stiamo arrivando! Ci è stata data la possibilità di provare una parte del nuovo gioco di ruolo in una delle fasi più avanzate, saltando quindi l’inizio di cui ormai siamo a conoscenza grazie ai vari articoli usciti negli scorsi mesi. Non sapete di cosa stiamo parlando? Riassumendo… il gioco inizia in tono dimesso come tutti i prodotti dei Piranha Bytes: l’eroe, ancora senza nome, si è dato all’alcol per dimenticare gli eventi del precedente episodio. Casualmente salva la ragazza pirata Patty, recentemente naufragata. Scopre quindi che il padre di Patty, Barba d’Argento, un famoso e temibile pirata, possiede un’arma con i quali sarebbe possibile tenere a freno i titani ed i mostri che minacciano il mondo. Su incarico dell’inquisizione dovrà quindi infiltrarsi tra i pirati per poter mettere le mani su questa arma.

[ Leggi il resto dell’articolo! ]

Informazioni ufficiali sul sistema di protezione di Risen 2

Daniel ‘doberlec’ Oberlerchner, brand manager di Deep Silver, ha rilasciato nel forum di World of Risen un comunicato a proposito del sistema di protezione anti-copia di Risen 2, che si appoggerà alla piattaforma Steam. Di seguito la traduzione italiana dell’intero messaggio.

[ Leggi il resto dell’articolo! ]
Sezioni: ,

Preview di Risen su JeuxVideo.com

La rivista online francese JeuxVideo.com ha potuto dare un’occhiata alla versione preview di Risen. Questo seguito non ufficiale di Gothic 3 porta alla mente “La bella e la bestia”: affascinante dall’esterno, ma di una ricchezza interiore poco comune.

Come avevamo anticipato nella precedente preview, gli sviluppatori Piranha Bytes non vogliono più sentir parlare di Gothic. La rottura col publisher JoWooD, che ne ha approfittato per recuperare i diritti sulla serie, è conclusa. Ma già dai primi passi nell’universo di Risen è molto evidente: si tratta di un genuino Gothic! La saga di Gothic riprende, in qualche modo, i temi della seria di Ultima: un universo aperto ed immersivo, sorgente di molte interazioni, un sistema di progressione molto “ruolistico” ed una libertà d’azione e di scelta che influenzano la storia del gioco. Dopo i primi due notevoli episodi della serie, rimarchevoli sia per la loro qualità che per il numero di bug, Gothic 3 ha cercato di attirare un pubblico più largo, attirandosi d’altra parte però le ire dei fan di vecchia data a causa dei combattimenti semplificati ed un aumento ingiustificato della zona di gioco.

Quindi, per descrivere Risen bastano poche parole: si tratta di una evoluzione di Gothic 3, pensata però come un ritorno alle origini del gameplay di Gothic 2!

[ Leggi il resto dell’articolo! ]

Via, verso Faranga!

Informazioni tecniche e valutazione delle prestazioni Primi screenshot da PC Games Hardware

La prima versione review di Risen è arrivata in redazione della rivista PC Games Hardware. Ecco i primi screenshot e le primi considerazioni su grafica e prestazioni. In Risen, il nuovo gioco di ruolo dei Piranha Bytes, si interpreta nuovamente il ruolo di un eroe senza nome – questa volta un naufrago. Sull’isola di Faranga ci si potrà battere dalla parte dell’inquisizione oppure dei ribelli.

Dettagli sul motore grafico

Nel gioco viene sfruttato un engine basato sulle librerie DirectX 9, programmato quasi da zero, che somiglia sorprendentemente al Genome-Engine utilizzato in Gothic 3. Tecniche di rendering come il Depth of Field perfezionato (la sfocatura sulla distanza), Screen-Space-Ambient-Occlusion (ombre realistiche ambientali), Cascade-Shadow-Mapping e Soft Shadows. Inoltre il motore sfrutta il rendering in High Dynamic Range (HDR) che, assieme alle tecniche di Tone-Mapping e dei nuovi shader per la renderizzazione del’acqua, rendono l’aspetto finale del gioco nettamente migliore di quanto visto in Gothic 3. Il rendering in HDR è tra l’altro uno dei motivi per cui Risen non ha supporto ufficiale all’anti-aliasing.

Per il nuovo sistema di streaming del mondo viene sfruttato un thread dedicato che sfrutta, nel caso ideale, un intero core della CPU per effettuare il caricamento dei dati di gioco. Invece dei vistosi scatti di Gothic 3, lo streaming riduce solo il framerate per brevi attimi. In effetti, a giudicare da quanto si vede usanto Task manager, Risen sfrutta interamente dai due ai tre core, occupandone addirittura quattro in alcuni momenti. Parte del merito va anche al Physx-engine di nVidia, che viene nuovamente sfruttata – anche se in variante per CPU piuttosto che su GPU. Più informazioni a proposito del motore di gioco si trovano nell’intervista che seguirà a poco.

Valutazione delle performance

Sul nostro sistema di test su Vista x64, un C2E QX6850 (4 x 3.0 GHz) con 4 GiByte DDR2-1066 ed una Geforce GTX 285/1GiB, la nostra versione preliminare di Risen – quindi ancora non ottimizzata per le prestazioni – non causa troppi problemi. Ad impostazioni massime (filtro anisotropico 16x HQ ed una risoluzione di 1920×1080 pixel) Risen si lasciava giocare ad un framerate pressoché costante dai 25 ai 35 frame al secondo. Una riduzione della risoluzione non comporta quasi nessuna variazione, solamente scendendo ad una frequenza di CPU di 2.0 GHz il framerate subisce un calo drastico. Come anche Gothic 3 prima di lui, Risen sembra essere limitato sul fronte CPU. Supponiamo inoltre che il codice verrà ulteriormente ottimizzato.

Pubblicazione

Risen sarà pubblicato il 2 ottobre 2009. Alla prossima games convention probabilmente verrà presentata una versione giocabile, inoltre il nostro partner Amazon.de indica intanto che l’edizione standard sarà disponibile per 45.95€, mentre la collector’s edition, con un contenuto ancora sconosciuto, ad un prezzo di 54.45€ (non appena sapremo dei prezzi in Italia, li pubblicheremo su queste pagine n.d.Lck). [ Leggi il resto dell’articolo! ]