Screenshot


Calendario CSP: 16 dicembre 2017

La casella 16 è dedicata all’assai discusso tema del loot casuale nei forzieri, questione già emersa e affrontata in parte dalle Community Patch, che avevano creato delle categorie di forzieri speciali.


Veri tesori

Gothic III – Aprite un forziere …

  • Perché trovate del minerale non lavorato in cucina? Maledizione, di nuovo un amuleto di protezione dal ghiaccio! Ne ho già cinque.
  • Un pescatore con un forziere pieno di pergamene magiche, interessante!
  • Un carretto depredato. Chissà perché i predoni si sono dimenticati di tutte le cose di valore?
  • Perché è così costoso rivolgersi ad un alchimista? Cucina soltanto con acqua e carote…
  • Frecce infuocate, pane ed una torcia. Sono questi gli strumenti segreti che utilizza un fabbro?

Ok, ok, ad essere onesti, a volte anche il contenuto casuale di un forziere è coerente con il luogo in cui ci si trova.



CSP – Aprite un forziere …

[ Leggi il resto dell’articolo! ]

Calendario CSP: 15 dicembre 2017

Siamo giunti alla casella del 15 dicembre e stavolta il CST ci propone alcuni screenshot dedicati ad uno degli edifici più frequentati nei giochi Piranha Bytes… dopo il bordello 😀


Riparazioni necessarie

Finora in Gothic 3 era presente un solo modello per le taverne. Indipendentemente dalla città in cui il nostro eroe si trovasse, la struttura della taverna locale era sempre la medesima. Nel CSP questa situazione finalmente cambierà: oltre al suddetto modello, che ha una grossa apertura nel tetto, ne abbiamo realizzato un secondo, nel quale il buco è stato richiuso. Un altro piccolo passo verso un mondo più credibile.

Versione originale
Versione originale
Versione CSP
Versione CSP
Versione originale
Versione originale
Versione CSP
Versione CSP

< Torna alla pagina del calendario natalizio.


Calendario CSP: 14 dicembre 2017

Nella quattordicesima casella il CST insiste nel mostrarci i piccoli dettagli aggiunti dal loro progetto, anche solo modificando e migliorando un modello di arma.


El Bastardo

Esistono alcune armi che fanno semplicemente parte di Gothic e la spada El Bastardo è sicuramente una di queste. Aallyn, uno dei nostri nuovi membri del team, ha svolto un lavoro eccezionale nel realizzare un modello per l’arma. Qui la vedete messa a confronto con la versione di Gothic 2:


< Torna alla pagina del calendario natalizio.


Calendario CSP: 12 dicembre 2017

Nella dodicesima casella il CST mostra un esempio di cambiamento radicale nel gameplay di Gothic 3, ispirato dai precedenti capitoli della saga Gothic, soprattutto da Gothic 2.


Ritorno alle origini

Avevamo da tempo in mente di migliorare il funzionamento degli istruttori, che l’eroe incontra durante il gioco per migliorare le proprie abilità. Ci siamo decisi, tra le altre cose, a migliorare anche i loro dialoghi di apprendimento.

[ Leggi il resto dell’articolo! ]

Calendario CSP: 10 dicembre 2017

Nella decima casella del calendario il CST ci mostra ulteriori particolari del mondo di gioco modificati, che magari non sono così importanti, ma assieme a tante altre modifiche e aggiunte di minore importanza, fanno e faranno nel CSP la differenza!


10. Carico pesante

In Gothic 3, i PNG trasportano solamente pietre.


Il CSP vi porta ad un nuovo livello di realismo: i PNG possono ora trasportare anche barili, legname o scatole.


< Torna alla pagina del calendario natalizio.


Calendario CSP: 9 dicembre 2017

Nella nona casella troviamo questo brevissimo filmato che mostra la torre di Xardas, che nel gioco originale era poco più di un appartamento. Nel CSP, vista l’importanza della torre, sarà tutto modificato.


Un cambiamento magico

È uno degli elementi più importanti della nostra lista e oggi ve ne daremo un assaggio: stiamo parlando della torre di Xardas. Una torre dalle dimensioni ragguardevoli, ma che nel gioco originale era poco più che un appartamento… non potevamo non metterci mano! Ci saranno anche delle modifiche nella trama, dato che il nuovo design della torre la renderà un’ambientazione memorabile all’interno del CSP.



< Torna alla pagina del calendario natalizio.


Calendario CSP: 8 dicembre 2017

Nell’ottava casella il CST ci dimostra ancora una volta di tenere conto del mondo di gioco e dove prima in Gothic 3 alcune località, come le foreste, risultavano “vuote”, con il CSP non sarà più così!


Gli uomini delle foresta

La maggior parte della popolazione di Myrtana vive in città o altri centri abitati fortificati, mentre alcuni gruppetti di individui più legati alla natura preferiscono la vita nelle ombreggiate foreste. Finora la vita silvestre in Gothic 3 si poteva considerare abbastanza monotona. Con il CSP c’è finalmente qualcosa in più da fare: si tratti di cucinare, riparare la propria baracca oppure girare il bosco alla ricerca di funghi, saranno tutti decisamente più occupati.

Calendario CSP: 6 dicembre 2017

Nella sesta casella, il team del CSP ci fa sapere che ha modificato il respawn generale del gioco. migliorandolo e rendendolo più simile a quello dei primi due Gothic.


Carne fresca

Andare in giro senza mai tornare negli stessi posti? Non con il CSP. Non solo nelle città, ma anche nel resto del mondo di gioco, potrete osservare dei cambiamenti con il passare dei capitoli. Volete un esempio? Dopo ogni capitolo appariranno nuovi mostri, ovviamente adatti a ciascuna regione.


< Torna alla pagina del calendario natalizio.


Calendario CSP: 5 dicembre 2017

La casella del 5 dicembre è dedicata alla flora di Myrtana.


Atmosfera folta

Per rendere la foresta attorno a Reddock un posto più credibile come nascondiglio per i ribelli, le nostre guardie forestali si sono impegnate a rimboscare un po’ la zona. Auguriamo buon divertimento agli Orchi nella loro ricerca!

La foresta originale La foresta (di Tymoris) nel CSP

< Torna alla pagina del calendario natalizio.


Calendario CSP: 4 dicembre 2017

Nella quarta casella del calendario, il CST ci mostra un ulteriore approfondimento del lore di Gothic 3.

Un chiaro segno

Myrtana offre una vasta selezione letteraria. Tuttavia, questa ricchezza di contenuti finora non si è mai rispecchiata in una corrispondente ampia vastità di volumi nell’inventario. Questo cambierà nel CSP, dove saranno presenti tantissime nuove icone di libri.