GamerLobby.de: Anteprima di Risen!


Il 23 agosto GamerLobby.de ha pubblicato un’anteprima di Risen che trovate riassunta di seguito.

Un uomo senza nome, naufrago, trova la salvezza su di un’isola sconosciuta. Un vulcano si risveglia, misteriose rovine spuntano dalle profondità della terra, creature mostruose invadono l’intera isola e l’inquisizione, un gruppo di potenti guardiani della legge, conduce frenetiche ricerche nelle rovine alla caccia di antichi artefatti. Il viaggio avventuroso in un mondo fantastico e pericoloso di un eroe che – senza volerlo – diventa l’ultima speranza per gli abitanti della sua nuova patria. Il prodotto dei Piranha Bytes è un mix tra racconto epico e romanzo appassionante, determinato a superare i livelli qualitativi raggiunti precedentemente con la saga di “Gothic“.

Pericolosa bellezza

Durante i primi momenti della sua nuova vita, l’eroe si aggira senza meta per una splendida spiaggia, disseminata dei resti di una nave distrutta da una tempesta. Risen sfrutta diverse tecnologie moderne che rendono l’ambiente il più naturale possibile: le onde si abbattono spumeggianti sulla costa, l’acqua cristallina mostra il fondo sabbioso del mare. Soltanto ad un paio di metri di distanza si scorgono le fronde della foresta muoversi nel vento.

Molte delle energie del team Piranha Bytes sono state rivolte alla rappresentazione corretta del mondo di gioco, tra cui il realistico ciclo giorno/notte ed i tramonti mozzafiato. Foreste, tratti di strada, città, caverne – tutto è organizzato perché non ci siano ripetizioni e dejà-vu. Dietro ad ogni porta ed ogni curva si può celare un pericolo oppure l’obiettivo anelato delle ricerche dell’eroe.

Decisioni solitarie

Risen intende anche definire un nuovo standard qualitativo per quanto concerne la narrazione interattiva: compiti complessi e personaggi intelligenti conducono l’eroe attraverso le zone importanti dell’isola, esponendo le diverse possibilità e comunicando le basi del funzionamento del gioco. Decisioni, quali ad esempio come risolvere una particolare missione, sono lasciate completamente al giocatore.

Se ad esempio si desidera accedere alla città per ottenere equipaggiamento migliore, sarà prima necessario superare le guardie. Accedendo al protone principale come naufrago si verrà catturati e reclutati per l’inquisizione. Al contrario invece, recandosi alla porta secondaria, sarà possibile convincere una guardia svogliata di farci entrare in città in cambio di una manciata di monete. Ma non finisce qua: se si accede alla città corrompendo la guardia, alcuni personaggi di dubbia statura morale potrebbero accorgersi di ciò che l’eroe ha fatto e quindi assegnargli alcuni compiti interessanti. In ogni caso però l’eroe avrà la possibilità di svelare il segreto dell’isola con una certa sequenza di missioni.

Infine sarà necessario decidere anche quale fazione appoggiare. Durante i primi giorni di viaggio l’eroe imparerà a conoscere le opinioni e gli obiettivi di ognuna, dopodiché sarà necessario optare per una di esse e quindi influenzare l’appassionante finale del gioco.

Scontri impegnativi

Combattimenti complessi hanno sempre fatto parte dei giochi dei Piranha Bytes. Diverse varietà di armi, avversari difficili e scontri epici ovviamente sono programmati anche in Risen: gli scontri con i mostri e la fauna dell’isola si svolgeranno in tempo reale e l’eroe potrà sia tendere delle imboscate che sfruttare degli ostacoli naturali. In base all’arma scelta ed il proprio livello di abilità il combattimento sarà più o meno impegnativo.

Ad esempio, un arciere novellino sarà capace di tenere la corda dell’arco tesa soltanto per brevi istanti, prima di iniziare a tremare. Una breve visita presso un maestro arciere può migliorare l’abilità dell’eroe nel condurre l’arma, dopo di cui incoccare una freccia sarà molto più veloce ed il tiro stesso molto più preciso.

Chi invece preferisce sfruttare armi appartenenti al fantasy più classico, potrà scegliere tra spade, asce e armi a due mani. Tutte dispongono di un sistema di combinazioni, per cui durante un combattimento sarà necessario scegliere il giusto momento per la pressione di un tasto per scatenare una certa sequenza di attacchi. Più preciso il timing, maggiore sarà il danno causato. Il combattimento in Risen sarà sempre una sfida e sempre spettacolare. A proposito: la carriera da mago rimane naturalmente una possibilità. Un buon repertorio di formule magiche fa sì che Risen possa essere completato anche da un mago.

Oltre a strumenti magici classici come la “palla di fuoco”, ci sono anche magie meno ortodosse. Ad esempio un incantesimo apparentemente inutile può essere sfruttato per costringere una persona a ridere senza fermarsi, il che può essere sfruttato per distogliere l’attenzione di una guardia. Può anche essere interessante intraprendere la carriera da ladro, per cui ogni segnale acustico e visuale diventa improvvisamente molto importante. Niente è più mortale di una escursione ben pianificata che viene nullificata da una eccessiva rumorosità dell’eroe.

Dialoghi e gnomi cleptomani

La situazione drammatica in cui si trova il mondo di Risen opprime gli animi dei PNG, che risponderanno alle richieste dell’eroe con scontrosità. L’eroe può scegliere delle risposte altrettanto sgarbate e piene di sarcasmo, oppure sfruttare la sua oratoria per ottenere alcuni vantaggi, come ad esempio un prezzo migliore presso un mercante.

Importanti nell’ottica del gioco sono anche i piccoli gnomi che girovagano sull’intera isola. Queste piccole creature raccolgono praticamente tutto ciò che non sia stato inchiodato al terreno, tra cui anche l’equipaggiamento dell’eroe se dovesse perdere conoscenza.

Traduzione in italiano di Lck.


Commenti

Non è possibile scrivere nuovi commenti in questo articolo.