Piranha Bytes Italia


Calendario CSP: 19 dicembre 2018

La casella del 19 dicembre ci propone un racconto breve, ambientato prima delle vicende narrate in Gothic 3 e dedicato ai cavalieri di Innos, i Paladini, come ci suggerisce il titolo stesso.


Innos è con i coraggiosi


Come eravamo capitati in questo disastro? Era stato Torge il primo a notare gli sconosciuti, luride figure sul ciglio della strada. Salutavano amichevolmente, mentre il gruppo di Torge si avvicinava. Uno di essi sollevava addirittura una forma di pane in alto. Gli uomini uscirono dal loro nascondiglio nella boscaglia, dapprima Nimtsche, poi Torge, poi Lusche e Jannek per ultimo. Per gli dei, se avevano fame! Tutti quei giorni con razioni dimezzate. Non c’era da sorprendersi che agissero in maniera poco prudente. Era troppo tardi quando Jannek si accorse del rosso nascosto sotto ai mantelli degli sconosciuti, il rosso del re.

[ Leggi il resto dell’articolo! ]

Calendario CSP: 18 dicembre 2018

Un’ampia, intrigrante e viva storia, nuove armi e oggetti, persino nuovi edifici, tutto ciò vi attende nel CSP, un progetto veramente mastodontico. Perciò il CST sottolinea quanto sia importante la correzione dei bug. Ma come avviene? Con il seguente esempio, ci viene mostrato come avviene di solito questa correzione.


Fase 1: un membro del team riconosce un errore utilizzando il nostro lavoro attuale.

Nel caso scelto il volto viene rispecchiato durante una conversazione. Questo accade solo se alcuni tratti caratteristici del corpo non sono simmetrici. Qui sotto vedete lo screenshot originale, parte di un messaggio postato nel nostro forum interno. Non si tratta di un’immagine di qualità come quelle sul nostro sito o sui social media. Lo scopo era solo mostrare l’errore senza occupare troppo spazio sul disco.

[ Leggi il resto dell’articolo! ]

Calendario CSP: 16 dicembre 2018

Nella sedicesima casella il CST ci propone due discorsi sugli Hashishin di due personaggi di Ben Erai, uno schierato dalla loro parte, l’altro che invita a diffidare delle loro parole.


Vieni, vieni, qui all’ombra al fresco! Sì, il sole qui non ha pietà, vero? È la maledizione di Innos. Ma Beliar offre la benedizione dell’ombra a tutti. È grazie a Beliar che il nostro popolo vive e prospera.

Vuoi sapere com’era qui prima? Prima della venuta di Zuben e del vero credo? La vita nel deserto era povera e senza piaceri, eccetto per i pochi sultani ed emiri che regnavano sulle città. E cosa facevano del loro potere? Rendevano schiavo il popolo. Costringevano il popolo del Varant a combattersi in guerre fratricide, tingendo le sabbie del deserto di rosso. Il commercio non poteva fiorire. Le poche carovane che osavano spostarsi di villaggio in villaggio dovevano temere l’assalto dei predoni. Oppure le temibili tempeste o l’impietoso sole di Innos.

[ Leggi il resto dell’articolo! ]

Calendario CSP: 14 dicembre 2018

Per svolgere correttamente il proprio lavoro è necessario avere la giusta strumentazione. Il fabbro ha bisogno del suo martello, il soldato della sua arma e il pastore del suo bastone. Proprio così, chi deve portare al pascolo i proprio animali, come i nomadi del Varant, nel CSP potrà finalmente appoggiarsi al proprio bastone.


< Torna alla pagina del calendario natalizio.


Calendario CSP: 13 dicembre 2018

Le fattorie di Myrtana producono sacchi di granaglie, che vengono poi tramutati in farina nei mulini e da qui finiscono direttamente sui piatti belli polverosi degli abitanti di Montera. Sembra realistico? Non proprio!
Il CST ha cercato di colmare anche questa lacuna, introducendo nel mondo di Gothic 3 anche il fornaio.


< Torna alla pagina del calendario natalizio.


Calendario CSP: 11 dicembre 2018

Quello che vale per le città, vale anche per i copricapi. Il CST già in passato aveva mostrato nuovi tipi di copricapo, dai turbanti al camaglio, perché vuole introdurre più varietà per ogni regione del gioco. L’ultima aggiunta in questo campo è la Kufiya, che riprende lo stile classico delle regioni desertiche.


< Torna alla pagina del calendario natalizio.