Piranha Bytes Italia


Elex È La Roba Più Trash Che Abbia Mai Giocato, Ma Comunque Lo Amo

A due mesi dall’uscita di Elex c’è chi ancora lo recensisce, tramite i vari social dedicati al gioco abbiamo notato questa interessante recensione sul sito di Kotaku. In esclusiva l’abbiamo tradotta in italiano.

Elex è un videogioco mal costruito, pieno di errori, ritardi, cose brutte a vedersi e meccaniche confuse. Non raccomanderei alla maggioranza delle persone di passare del tempo doloroso con questo RPG. E comunque, nonostante tutto, sono ossessionato da Elex. Non riesco a smettere di giocarci. In un anno di grandi titoli Elex è sia uno dei migliori che uno dei peggiori. Il paragone più vicino che posso fare è con Skyrim, o forse Fallout: New Vegas che non seguono la convenzione di cosa un “buon” gioco dovrebbe essere a livello tecnico, nonostante hanno un innegabile splendore. Questi sono quel tipo di giochi che vanno perdonati per essere goduti. Elex richiede di essere perdonato per molte cose. Ho sentito parlare di Elex nei forum in rete, dove i giocatori blateravano del gioco e, in modo confuso, elencavano tonnellate di problemi. Dicevano che era un gioco estremamente difficile con un combattimento terribile. Dicevano che il mondo sembrava tenuto assieme con lo sputo. Dicevano anche che era uno dei migliori RPG degli ultimi anni. Dicevano che era sviluppato dai creatori di Gothic. Dicevano che combinava fantascienza e fantasy. La curiosità ha preso il sopravvento su di me: sembrava un pessimo gioco, ma perché la gente sembrava amarlo? Come era possibile? Ho comprato il gioco per PS4 per capire. La prima cosa che ho notato è stato il lungo tempo di caricamento, che mi ha perplesso perché, francamente, Elex è brutto. Sembra qualcosa della generazione precedente delle console, solo senza una buona estetica a salvarlo. Tutto questo non è aiutato dalle performance legnose, brutte animazioni ed un limitato set di caratteristiche del viso che fa sembrare troppi personaggi uguali gli uni agli altri. Si può dire che è stato fatto a risparmio.

Tu giochi come Jax, un uomo che ricorda un Comandante Shepard:

[ Leggi il resto dell’articolo! ]

Calendario CSP: 21 dicembre 2017

Tra gli ambiziosi obiettivi del CSP vi è quello di rendere il mondo di Gothic decisamente più immersivo rispetto all’originale. Fare in modo che le modifiche siano distribuite a coprire tutti i luoghi visitabili è una delle maggiori sfide. La casella del 21 dicembre ci mostra un altro dei vari modi in cui il CST sta affrontando questa sfida.


Invasione di nomadi

Lo scorso anno vi abbiamo già presentato un accampamento di nomadi al quale avevamo applicato diverse modifiche. Non ci siamo limitati a questo: con l’oasi di Halil vedete un altro luogo modificato dal CSP. Che l’oasi mantenga il suo carisma originale è assicurato.


< Torna alla pagina del calendario natalizio.


Sezioni: 

Pubblicata la seconda patch per Elex

A pochi giorni da Natale, Piranha Bytes e THQNordic hanno rilasciato simultaneamente su tutte le piattaforme la seconda patch dedicata ad Elex, che ha una dimensione di circa 2,5 GB. La patch con il numero di versione 1.0.2946.0 riportata su Steam, corregge molti bug e implementa nuove impostazioni di difficoltà.
Di seguito il changelog tradotto in italiano.

Ps4

  • Rendering 4k per PS4 Pro.
  • Aumentata la qualità su PS4 Pro con schermi a 1080p.

Xbox One

  • Aumentata la risoluzione per Xbox One.
  • Aumentata la qualità su Xbox One con schermi a 1080p.

Nuove impostazioni di difficoltà

  • Danno del giocatore: danno inflitto dal giocatore.
  • Danno dei nemici: danno inflitto dai tuoi nemici.
  • Costo della Stamina: modifica il costo della stamina per le azioni.

Motore di gioco

  • Aggiunto l’anti-aliasing FXAA T2x e SMAA T2x
[ Leggi il resto dell’articolo! ]

Calendario CSP: 20 dicembre 2017

Siamo al 20 dicembre, mancano pochi giorni a Natale e il CST dimostra nuovamente con quanta passione sta lavorando su Gothic 3, cercando di renderlo il più credibile possibile! Ha nuovamente scelto un’area geografica del gioco che era relativamente vuota, per colmare un’altra lacuna del gioco originale.


Mulini per l’Impero

Un mulino produce grano per l’intero Impero? In Gothic 3 era esattamente così, con quello di Montera. Sicuramente dovevamo fare qualcosa nel CSP. Per la prima volta, ecco a voi il mulino di Trelis:


< Torna alla pagina del calendario natalizio.


Calendario CSP: 19 dicembre 2017

La diciannovesima casella è dedicata ad alcune persone, già presenti nei calendari precedenti del CSP, sia in alcuni racconti brevi sia in alcuni screenshot, ossia i pirati!


Un pirata delle isole del sud

I pirati non sono tutti uguali. A seconda del luogo di provenienza, ogni pirata ha un aspetto diverso. Come esempio, ecco un tizio particolarmente poco raccomandabile dalle Isole del Sud:

Piccolo dettaglio secondario: gli orecchini sono, tecnicamente, una barba!
Piccolo dettaglio secondario: gli orecchini sono, tecnicamente, una barba!

< Torna alla pagina del calendario natalizio.


Calendario CSP: 17 dicembre 2017

Nella casella 17 il CST ci propone un racconto breve, ambientato in una nuova location creata appositamente a Trelis. Non ci resta che augurarvi buona lettura!

Allo “Scarafaggio Danzante”

Mathilde cercò di ricordare quanti fratelli avesse lo sposo. La sposa aveva già finito di danzare con tre di loro e ora era alle prese con il quarto, un ragazzetto ben più piccolo di lei. Tuttavia, la giovane non sembrava contrariata: sul suo volto tondo si allargava un bel sorriso, le sue gote erano arrossate dalla danza e dal vino di Federico, i suoi capelli marroni volavano in aria. La ghirlanda che portava in testa, fatta di crisantemi, viole e acetoselle del re, aveva già perso ben più di un petalo ed era un po’ sbilenca. Non sembrava però curarsene molto mentre danzava con il nuovo genero al ritmo del liuto, dei flauti e degli zoccoli di legno che picchiavano forte sul pavimento.

Passando velocemente dietro al bancone, Mathilde annusò l’aria e lanciò un’occhiata al forno. Poi aprì il portello proteggendosi la mano con il grembiule, confermando quel che già sapeva: il pane non era ancora pronto. “Aggiungi della legna, Miklav!” Poi si mosse verso il calderone, senza controllare se suo figlio le stesse dando retta. Dopo aver immerso il mestolo e aver soffiato per bene, assaggiò un po’ di minestra. Quasi… “Miklav, un’altra carota!” Mentre afferrava il coltello e tornava al bancone, l’ortaggio era già sul tagliere. Dopo averla tagliata a pezzetti con dei rapidi colpi, afferrò il tagliere e con un rapido gesto ne gettò nel calderone il contenuto, che andò così a unirsi alle ostriche che galleggiavano sulla superficie piena di grasso. Presto avrebbe dovuta assaggiarla di nuovo.

[ Leggi il resto dell’articolo! ]

Calendario CSP: 16 dicembre 2017

La casella 16 è dedicata all’assai discusso tema del loot casuale nei forzieri, questione già emersa e affrontata in parte dalle Community Patch, che avevano creato delle categorie di forzieri speciali.


Veri tesori

Gothic III – Aprite un forziere …

  • Perché trovate del minerale non lavorato in cucina? Maledizione, di nuovo un amuleto di protezione dal ghiaccio! Ne ho già cinque.
  • Un pescatore con un forziere pieno di pergamene magiche, interessante!
  • Un carretto depredato. Chissà perché i predoni si sono dimenticati di tutte le cose di valore?
  • Perché è così costoso rivolgersi ad un alchimista? Cucina soltanto con acqua e carote…
  • Frecce infuocate, pane ed una torcia. Sono questi gli strumenti segreti che utilizza un fabbro?

Ok, ok, ad essere onesti, a volte anche il contenuto casuale di un forziere è coerente con il luogo in cui ci si trova.



CSP – Aprite un forziere …

[ Leggi il resto dell’articolo! ]

Calendario CSP: 15 dicembre 2017

Siamo giunti alla casella del 15 dicembre e stavolta il CST ci propone alcuni screenshot dedicati ad uno degli edifici più frequentati nei giochi Piranha Bytes… dopo il bordello 😀


Riparazioni necessarie

Finora in Gothic 3 era presente un solo modello per le taverne. Indipendentemente dalla città in cui il nostro eroe si trovasse, la struttura della taverna locale era sempre la medesima. Nel CSP questa situazione finalmente cambierà: oltre al suddetto modello, che ha una grossa apertura nel tetto, ne abbiamo realizzato un secondo, nel quale il buco è stato richiuso. Un altro piccolo passo verso un mondo più credibile.

Versione originale
Versione originale
Versione CSP
Versione CSP
Versione originale
Versione originale
Versione CSP
Versione CSP

< Torna alla pagina del calendario natalizio.



Pagina 2 di 8212345...102030...Ultima ►